Valutazione

Valutazione

Macrovoce

ing.: Evaluation

fr.: Evaluation

sp.: Evaluación

ted.: manca la traduzione. Vuoi contribuire e suggerirla?

L’insieme delle attività collegate utili per esprimere un giudizio su una politica, programma, progetto di natura non lucrativa, argomentato tramite processi di ricerca realizzabili durante tutto il ciclo di vita progettuale o al suo termine (Bezzi, 2010, modificata 25 gen. 2018);

in questo senso la valutazione, pur essendo un concetto più ampio di quello di ‘ricerca valutativa’, e includendo anche attività non di ricerca, finisce col confondersi con essa. Non esiste una valutazione affidabile, fuori dai processi di giudizio di puro senso comune, che non sia basata su attività di ricerca specifica e particolare definita ricerca valutativa. Valutazione e ricerca valutativa non devono essere confuse con Monitoraggio, Audit, Benchmarking, Certificazione.

1 - Introduzione alla valutazione mag 2014-11 - Introduzione alla valutazione mag 2014-2

Scriven (1991, 139-145) attribuisce tre significati al termine:

  1. il processo di determinazione del valore di qualcosa, o del prodotto del suo processo; questo è il concetto chiave, e Scriven in realtà non parla di semplice ‘valore’ distinguendo tre declinazioni inglese difficilmente traducibili in italiano (merit, worth e value);
  2. il nome di una disciplina autonoma; Scriven sostiene che la valutazione non è una branca di scienze sociali applicate ma una ‘transdisciplina’ con autonomo statuto (analogamente a statistica e logica; 1991, 364);
  3. il nome dato, in maniera limitata e apportatrice di equivoci, al lavoro dei valutatori professionisti (la limitazione sta nel fatto che si confonde la contingenza del lavoro col più vasto respiro disciplinare del punto precedente).

Secondo Evalsed:

Judgement on the value of a (usually) public intervention with reference to criteria and explicit standards (e.g. its relevance, efficiency, sustainability, equity etc.). The judgement usually concerns the needs which have to be met by the intervention, and the effects produced by it. The evaluation is based on information which is specially collected and interpreted to support the the judgement. For example: evaluation of the effectiveness of a programme, cost-benefit evaluation of a project, evaluation of the validity of a policy, and evaluation of the quality of a service delivered to the public. Certain definitions of evaluation exclude the judgement dimension and limit evaluation to an assessment, description or measurement of the intervention’s effects. Other, more restrictive definitions, limit evaluation to the ex post estimation of effects. In certain contexts, evaluation focuses not on a public intervention but on a public organisation (e.g. evaluation of a university, hospital or EU institution). More generally, the term is used in human resource management for the evaluation of a person (e.g. annual evaluation interview) or in the financial domain to estimate the value of an enterprise. Journalistic use of the word is often in the sense of a vague estimation ( the number of victims is estimated at 1,000 people) or a monetary estimation ( this table is valued at 1 million euros). Many definitions of evaluation start with different purposes (management, institutional strengthening, accountability, learning) and link this to the uses of evaluation outputs.

Per l’OCDE:

L’apprezzamento sistematico e oggettivo su formulazione, realizzazione ed esiti di un progetto, programma o politica di sviluppo che si effettua in corso d’opera o dopo il completamento delle attività previste. Essa si propone di esprimere un giudizio sulla rilevanza e il raggiungimento degli obiettivi, su efficienza, efficacia, impatto e sostenibilità. Una valutazione dovrebbe fornire informazioni credibili e utili e consentire ai beneficiari e ai donatori l’integrazione degli insegnamenti appresi nei loro processi decisionali. Per valutazione si intende anche il processo di determinazione del valore e dell’importanza dei possibili effetti indotti da un’attività, politica o programma. Trattasi della formulazione di un giudizio, nel modo più sistematico e oggettivo possibile, su un intervento di sviluppo pianificato, in fase di realizzazione o già completato. Nota: in alcuni casi, la valutazione comporta la definizione di standard appropriati, un esame delle prestazioni rese in rapporto a detti standard, un giudizio sui risultati ottenuti rispetto a quelli originariamente attesi e l’identificazione degli insegnamenti più rilevanti scaturiti dall’esperienza.

Nota: una Macrovoce ‘Valutazione’ dovrebbe logicamente includere buona parte dei lemmi contenuti in questo Glossario. Per ragioni di opportunità sono qui inseriti solo i termini composti la cui prima parola è ‘Valutazione’ (p.es. ‘Valutazione a grappoli’, ‘Valutazione competente’, etc.); tutti gli altri sono normalmente inserite nell’appropriato ordine alfabetico al di fuori da questa Macrovoce.

  • Mancano indicazioni. Vuoi proporre dei testi?
  • Non abbiamo voci collegabili. Le vuoi suggerire?

Non ci sono discussioni aperte (suggerimenti, varianti, discussioni, esempi…). Vuoi incominciare tu una discussione?

Claudio Bezzi, 18 Luglio 2017

La definizione iniziale di valutazione è stata modificata il 25 gennaio 2018.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: