Valutazione interna

Affiliata alla Macrovoce Valutazioni non rendicontabili

(ing. Internal evaluation, In-house evaluation; fr. Évaluation interne; sp. Evaluación interna; ted. Interne Evaluierung)

Valutazione realizzata da un gruppo appartenente all’amministrazione responsabile del programma o intervento. Non va confusa con l’autovalutazione, realizzata dagli stessi operatori e dirigenti dell’organizzazione.

Naturalmente la reale autonomia di un valutatore interno a un’organizzazione può essere dubbia, fino a inficiare la validità dei risultati conseguiti; per essere realmente autonomi i valutari interni devono:

  • decidere liberamente il disegno della ricerca valutativa;
  • avere l’autorità necessaria per realizzare la ricerca entro l’organizzazione (intervistare, raccogliere dati etc.);
  • essere liberi di redigere il rapporto finale senza censure o pressioni.

Se non si danno queste tre condizioni la valutazione interna ha solo carattere retorico e comunicativo. Resta inteso che anche nei casi di reale autonomia, la valutazione interna ha solo una specifica funzione di apprendimento organizzativo e non può essere utilizzata come rendiconto pubblico, mancando di terzietà.

Claudio Bezzi, 14 Luglio 2017.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: