Stakeholder

Affiliata alla Macrovoce Attori sociali

(ing. Stakeholder; fr. Parties prenantes o Protagonistes; ted. Beteiligte)

Coloro che, a qualunque titolo, hanno qualcosa a che fare con un’attività oggetto di valutazione (dall’inglese Holder of a stake = detentore di una posta in gioco). Possono essere individui, gruppi o organizzazioni; i beneficiari, p.es., sono uno specifico gruppo di stakeholder. Autori diversi estendono in modo diverso il concetto da un minimo (attori che hanno interessi diretti e concreti in gioco) a un massimo (includendo la società stessa).

In italiano potrebbe essere tradotto con ‘detentori di interessi’, oppure con ‘attori sociali rilevanti’, che è la scelta di questo Glossario.

Individuals, groups or organisations with an interest in the evaluated intervention or in the evaluation itself, particularly: authorities who decided on and financed the intervention, managers, operators, and spokespersons of the publics concerned. These immediate or key stakeholders have interests which should be taken into account in an evaluation. They may also have purely private or special interests which are not legitimately part of the evaluation. The notion of stakeholders can be extended much more widely. For example, in the case of an intervention which subsidises the creation of new hotels, the stakeholders can include the funding authorities/managers, the new hoteliers (direct beneficiaries), other professionals in tourism, former hoteliers facing competition from the assisted hotels, tourists, nature conservation associations and building contractors (Evalsed)

Uno che ha un grosso ego, credibilità, potere, beni o altri capitali investiti nel programma, e quindi può ritenere di avervi un certo grado di rischio. Include lo staff di programma e molti non attivamente coinvolti in attività quotidiane – per esempio ideatori, ricercatori o sostenitori del programma. Anche gli oppositori del programma sono, in un certo senso, stakeholder (Scriven, 1991, 334).

L’origine del termine è avventurosa: nell’America di fine Ottocento le “corse per la terra”, come quella in Oklahoma nel 1893 (che potete avere visto in alcuni film come, per esempio, Cuori ribelli di Ron Howard, del 1992, con Tom Cruise e Nicole Kidman) consentivano di assegnare vasti appezzamenti di terre libere dell’Ovest al primo che ci arrivava rivendicandone il diritto. Tale rivendicazione era immediatamente realizzata piantando un picchetto (stake) coi propri colori e riconoscimenti. I detentori di quei picchetti (lo stake holder) potevano quindi regolarizzare la proprietà e insediarvisi. Quindi gli stake holder erano portatori di interessi specifici, quelli fondiari e, per estensione, tutti coloro che in una data disputa, negoziato e ai giorni nostri programmazione e valutazione, hanno interessi specifici (non solamente economici) nelle questioni trattate.

Vedi anche:
  • Attori sociali (Macrovoce), anche per una figura esplicativa della relazione fra i diversi stakeholder.

Claudio Bezzi, 12 Luglio 2017.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: