Disegno della ricerca valutativa

(ing. Evaluation design; fr. Protocole d’évaluation; sp. Diseño de una evaluación)

Il disegno della ricerca nella specificità valutativa. Bezzi (2010) ha proposto un’articolazione in nove fasi:

  1. definizione del mandato valutativo: analisi del contesto decisionale e degli stakeholder e comprensione delle reali ragioni per cui la valutazione viene chiesta; definizione e risoluzione di ogni eventuale questione deontologica; negoziazione degli obiettivi valutativi fra valutatore e committente e attribuzione di autorità al valutatore;
  2. definizione delle domande valutative: problemi connessi all’evaluando e loro esatta definizione in termini di ‘domande’; analisi e chiarificazione degli obiettivi se opachi;
  3. analisi delle risorse disponibili: risorse economiche, di tempo, di personale, ma anche risorse simboliche legate al contesto, al committente, alla sua disponibilità;
  4. definizione del disegno della ricerca valutativa e delle sue modalità operative:
  5. analisi dello spazio semantico dell’evaluando: cosa si valuta esattamente? Di che elementi è composto l’evaluando?
  6. definizione dei valori valutativi: rispetto a quali criteri e parametri si dovrà esprimere il giudizio valutativo?
  7. definizioni operative alla luce delle precedenti fasi 5 e 6 (che potrebbero modificare il disegno stabilito alla fase 4); raccolta e analisi dei dati;
  8. raccolta dei dati e delle informazioni, e loro analisi per costruire il giudizio valutativo;
  9. uscita dalla valutazione: comprende la stesura del Rapporto con eventuali raccomandazioni, la diffusione dei dati (se possibile), l’eventuale metavalutazione.
Le nove fasi del disegno della ricerca valutativa secondo Bezzi

2 - Disegno ricerca valutativa mag 2014

E’ necessaria una riflessione sul disegno per evitare le fughe tecnicistiche e la deriva operazionista; tale riflessione è necessariamente orientata in senso epistemologico, come mostra la seguente figura:

Livelli del disegno della ricerca valutativa (tratta da Bezzi 2003, 164; ora in Bezzi 2010, 53)
Livello

epistemologico-metodologico

Livello

metodologico-operativo

Livello delle

definizioni operative

Disegno1 Disegno2 Tecniche
  • Riflessione sulla conoscibilità dell’oggetto di valutazione
  • Precondizioni necessarie per l’avvio della valutazione
  • Conseguenze operative ed etiche, oltre che cognitive, della valutazione
  • Valutazione della valutabilità, metavalutazione, etc.
  • Traduzione del disegno1 in un determinato percorso adatto al caso specifico (opportunità, coerenza, plausibilità…)
  • Definizione specifica delle precondizioni e delle conseguenze, e analisi delle ricadute tecniche nella valutazione specifica
  • Scelta delle tecniche che soddisfano le precondizioni del disegno2 (validità, affidabilità, …) nel caso specifico, alla luce anche dei vincoli strutturali della ricerca
  • Definizioni operative relative alla raccolta e analisi delle informazioni
Riferimenti bibliografici minimi:
Sitografia:
Vedi anche:

Claudio Bezzi, 1 Agosto 2017.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: