Classificazione

Classificazione

Macrovoce nidificata (madre: Concetto)

ing.: Classification

fr.: Classement, Classification

sp.: Clasificación

ted.: Klassifizierung

Suddivisione di un concetto (relativo a qualunque altra proprietà che non siano quelle discrete sottoposte a conteggio o quelle continue sottoposte a misurazione) e assegnazione, a ciascun caso, del valore che corrisponde alla categoria alla quale chi compie le operazioni giudica esso appartenga.

Il termine classificazione è usato per designare numerosi concetti, i cui tre principali sono: a) l’operazione intellettuale con cui l’estensione del concetto è divisa, rispettando alcune regole, in un certo numero di categorie o classi (ciò a cui si riferiscono le prime righe di questa voce); b) l’elenco di tali classi, ovvero il risultato della precedente classificazione; c) il procedimento con cui ogni singolo oggetto di un insieme è assegnato ad una delle classi della precedente classificazione.

In relazione alle diverse condizioni in cui una classificazione ordina i gruppi, si possono avere classificazioni di natura diversa; se i gruppi costituiti sono ‘disgiunti’ (ogni oggetto classificato appartiene ad un solo gruppo) e la classificazione è ‘esaustiva’ (ogni oggetto da classificare appartiene almeno ad un gruppo) si parla di ‘partizione’; se disgiunti e non esaustiva la classificazione si parla di tipologia non esaustiva; se non disgiunti ma esaustiva si parla di ricoprimento, ed infine se disgiunta e non esaustiva di tipologia a gruppi sovrapponibili. Esiste una terza condizione dei gruppi, ovvero il loro carattere ‘binario’ del concetto di appartenenza ad un gruppo per cui si appartiene o no, senza gradazioni, ad un determinato gruppo; questa condizione è indispensabile per parlare propriamente di gruppi anche in relazione a tecniche come la cluster analysis.

Un’operazione concettuale che rimanda ad un intento ordinativo, quello di dare un ordine cognitivo al mondo (Nigris, 2003, 16).

  • Mancano indicazioni. Vuoi proporre dei testi?
  • Non abbiamo voci collegabili. Le vuoi suggerire?
  • Carattere binario;
  • Categoria;
  • Classe;
  • Classificazione;
  • Classificazione estensionale;
  • Classificazione intensionale;
  • Coorte;
  • Disgiunzione;
  • Esaustività;
  • Estensione / Intensione;
  • Gruppo;
  • Mutua esclusività;
  • Partizione;
  • Ricoprimento;
  • Tassonomia;
  • Tàxon;
  • Tipo;
  • Tipologia;
  • Tipologia a gruppi sovrapponibili;
  • Unicità del fundamentum divisionis.

Non ci sono mappe disponibili.

Non ci sono discussioni aperte (suggerimenti, varianti, discussioni, esempi…). Vuoi incominciare tu una discussione?

Claudio Bezzi, 26 Febbraio 2018.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: