Ricerca sociale

La natura dei dati

Se non si comprende la natura del “dato” e la sua dipendenza dalle tecniche impiegate, non si potrà realizzare nessuna ricerca sociale e valutativa efficace e utile.

La semantica nei gruppi di lavoro

Continua la mia collaborazione con Sociologicamente con questo testo sui gruppi di lavoro (focus group, brainstorming etc.) e il ruolo fondamentale dell’analisi semantica. Il testo prosegue da una serie di interventi sul linguaggio come strumento del metodo della ricerca sociale e… Read More ›

Il paradigma lazarsfeldiano

Per gli amici di Sociologicamente ho scritto questo pezzo sul “paradigma lazarsfeldiano“, che non è una cosa da accademici, né un nome complicato per far bella figura e neppure una roba inutile che fa perdere tempo. Il paradigma lazarsfeldiano è l’inizio… Read More ›

La Delphi!

Amo molto l’analisi Delphi e ne ho realizzate, ormai, parecchie. Anche se è nata per la costruzione di scenari probabilistici non è utile solo in contesti di valutazione ex ante ma, per esempio, per valutare la sostenibilità di politiche e… Read More ›

ABC del focus group

Ritengo il focus group la tecnica più sopravvalutata dell’armamentario della ricerca sociale e soprattutto di quella valutativa dove, veramente, è usato e abusato. In questo blog trovate alcune mie pubblicazioni (QUI e QUI) e note (QUI) in cui ne discuto… Read More ›

Il questionario

È la tecnica più difficile al mondo. E la più abusata. Siete certi di saper costruire e gestire un buon questionario? Per gli amici di Sociologicamente ho redatto un piccolo decalogo: http://sociologicamente.it/decalogo-minimalista-per-luso-del-questionario/

Minori stranieri in Italia. Soli

Sto lavorando per Save The Children al problema dei Minori Stranieri Non Accompagnati. Un lavoro impegnativo su un tema troppo misconosciuto. E’ da poco uscito l’Atlante dei minori stranieri non accompagnati in Italia, curato da Save che potete scaricare liberamente…. Read More ›

Parliamo di natura dei dati

I dati hanno un formato differente a seconda della tecnica utilizzata. Non si usano tecniche “a caso” ma quelle tecniche che producono un “formato informativo” utile per il disegno di ricerca. Ne parlo su Sociologicamente.