Campionamento casuale semplice

Affiliata alla Macrovoce Campionamento

(ing. Simple random sampling; fr. Sondage aléatoire simple, Échantillonnage aléatoire simple, Échantillon simple; ted. Einfache Zufallsauswahl, Einfache Stichprobe; sp. Muestreo aleatorio simple)

E’ così definito il campionamento in cui tutte le unità della popolazione hanno lo stessa probabilità di essere incluse nel campione, a partire dalla lista completa della popolazione che il ricercatore deve avere.

Il calcolo del campione deve assumere un errore e accettabile (il 3% è generalmente considerato più che buono, 5% accettabile ma un po’ alto) nell’equazione:

Schermata 2017-09-20 alle 10.47.52

in questa formula:

  • z è un coefficiente che dipende dal livello di fiducia che vogliamo avere nella stima, la sua affidabilità (usualmente 95%, che significa: “abbiamo il 95% di possibilità che…”); se il livello di fiducia è del 95% z assume il valore di 1,96 (in virtù del teorema del limite centrale);
  • p valore stimato sulla base di studi, test, altre ricerche della categoria in esame; in uno studio sui diplomati di istituti tecnici iscritti all’Università, p.es., si può stabilire – sulla base dei dati Istat – che questa è stata pari, negli anni, a circa il 40%; in questo caso p=0,40;
  • q = 1–p;
  • e, come detto, è stabilito dal ricercatore (p.es. 0,03).

Questa è comunque la formula semplificata riferibile a popolazioni molto grandi rispetto al campione.

Laddove il campione costituisca più del 5% della popolazione occorre introdurre un fattore di correzione che porta la formula ad assumere una configurazione più complessa:

Schermata 2017-09-20 alle 10.48.55

Sitografia:

Claudio Bezzi, 20 Settembre 2017.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: