Analisi delle reti

Affiliata alla Macrovoce Tecniche

Anche: dei reticoli.

(ing. Network Analysis; Social Network Analysis; sp. Análisis de las redes sociales)

In estrema sintesi con l’analisi dei reticoli il ricercatore studia le relazioni fra individui (o altre unità d’analisi) spiegandole in modo sistemico in termini di centralità/marginalità e altri concetti esplicativi riferibili alle relazioni, che sono la vera unità d’analisi. In generale l’analisi si appoggia su rappresentazioni grafiche delle posizioni reciproche delle unità d’analisi e delle loro relazioni, utilizzando allo scopo anche diversi software.

L’analisi dei reticoli (network analysis), consiste in un insieme di tecniche di analisi strutturale, che si basano sui seguenti postulati relativi alla realtà sociale:

  • il comportamento dell’attore è interpretabile principalmente in termini di vincoli strutturali all’azione, piuttosto che in termini di libertà di scelta tra corsi di azione alternativi;

  • la spiegazione dei fenomeni sociali deve essere ricercata nelle relazioni tra gli elementi, piuttosto che nelle caratteristiche degli elementi;

  • le tecniche di analisi si concentrano sulla natura relazionale della struttura sociale e sostituiscono (o integrano) le tecniche statistiche classiche che si basano su elementi considerati indipendenti tra loro;

  • la forma delle relazioni sociali può a sua volta essere spiegata in parte come l’esito delle scelte degli attori, individuali o collettivi, che rappresentano i nodi del reticolo (Chiesi, 1999, 25).

Esempi di reticoli:
 archaeo-networks

Fonte: Electric-Archaeology

 

Figure-5-Network-analysis-of-the-present-Fuzzy-Cognitive-Map-developed-in-the-1-st.ppmFonte: ResearchGate

 kmpinfogt3-4

Fonte: PMI.it/Blog

 SocialNetworkAnalysis_Graph_Gradient

Fonte: Sentinel Visualizer

Riferimenti bibliografici minimi:
Sitografia:
Vedi anche:
  • Influence Map;
  • Sociogramma.

Claudio Bezzi, 15 Ottobre 2017.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: